Oggi parliamo
Ecco, la prima nostra riflessione non può che soffermarsi su questa anomala sospensione che ha defalcato principalmente la perpetuitĂ  dominante. Ha, infatti, messo a nudo la fragilitĂ , annullando quella sorta di immortalitĂ  garantita dalle liturgie quotidiane. Ha instillato debolezza, depotenziando quel giovanilismo assunto come filosofia eterna. Ha seminato evanescenza, ridimensionando quell’ossessiva onnipotenza vista come punto di arrivo di un cammino esistenziale. Eppure giĂ  Seneca ci aveva avvertito: ogni giorno, ogni ora ci mostra la nostra nullitĂ  e ricorda a noi smemorati, con qualche nuovo argomento, la nostra friabile natura – COVID E DINTORNI Dalle cicatrici emotive, alla ricostruzione della socialitĂ  – Domenico Mamone – Giampiero Castellotti UNSIC Editore
FORCHE CAUDINE il sito dei romani di origine molisana

Il dialogo è veramente “agire con la voce”. Con le nostre voci, lodiamo, incoraggiamo, correggiamo, guariamo, rallegriamo e insegniamo l’energia del coraggio e della speranza. E uno scambio dinamico fra un essere umano e un altro, una mente e un’altra, è inutile dirlo, si basa sempre sulla buona volontĂ .
Daisaku Ikeda – Lou Marinoff – Qualunque fiore tu sia sboccerai

Share:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.