Un racconto sulla suggestione del ricordo e il dispiegarsi della memoria tra luoghi geografici che diventano luoghi dell'anima. Quelli tra cui un fuorisede rimane incastrato per sempre. Una storia di andate e ritorni, dal respiro corto e freddo della piccola città di provincia, all'illusione dell'aria inebriante della grande città.

“Bellissimo, toccante ed emozionante. Tutto il dentro messo fuori e tutto il fuori che si trova dentro descritto con destrezza e leggerezza, senza pudore e senza remore. Senza paura di fare torti, nè alle persone, nè ai luoghi. Brava!” Gianluca

“Odori, colori, immagini e sensazioni nostalgiche, convulse, nel ricordo di una città lontana e mai dimenticata. Grazie Alessandra.” Anna

“Ma che bello che è il tuo libro! Adoro la leggiadria della tua scrittura, che riesce a colorare di bello anche il grigiore della vita di provincia della Campobasso di quegli anni. Sento di doverti ringraziare perchè ci hai regalato un bellissimo viaggio spazio-temporale, molto intimo, toccante……impossibile non rimanerne coinvolti. Bellissimo il modo con cui sei riuscita a raccontarci i tuoi stati d’animo, nei quali spesso mi sono rivisto e, a maggior ragione, anche io sono dell’opinione che sarebbe molto bello parlarne a voce quanto prima” Fabio

“Ho appena finito di leggere il tuo libro, regalandomi uno di quei rari momenti di tranquillità che ti rapiscono e ti portano lontano nello spazio e nel tempo. Dirti brava e complimenti è fortemente riduttivo e impersonale. E’ quel filo invisibile che unisce tutta la nostra generazione e che coinvolge le persone toccate da eventi e destini comuni che rende il tuo personale racconto la storia in cui ognuno di noi può riconoscersi pur con vicende diverse.” Fabrizio

“Riflessivo, si legge tutto d’un fiato, brevi racconti ben collegati da tanti suggestivi e sottili fili anche in contrasto tra loro: malinconia, entusiasmo, ottimismo e pessimismo, riflessione, gioia e tristezza. Molti i rimandi a luoghi e persone reali in una emotiva narrazione.” Mimmo 

“Ho letto il tuo libro tutto d’un fiato…bello, malinconico e vero! Mi ritrovo in tante cose che hai scritto anche se non sono mai stata una fuorisede. Merita, però, che se ne parli a voce al più presto. Brava!” Tiziana

“Molto bello, profondo. Complimenti! Ogni volta che rivedremo Nicola lo immagineremo con il panino con i peperoni! Che dire poi del bagno romano…” Orietta

“Profumo di antico, di mille ricordi e di tutto ciò che mi fa viaggiare nel tempo ormai passato. A te mia dolce amica con ľaugurio che questo libro possa essere un trampolino di lancio verso traguardi sempre più importanti.” Cinzia

“Mi hai fatto piangere…ho rivissuto anche io un pezzo della mia vita.” Antonietta

“Ho scoperto leggendoti un’Alessandra che non immaginavo, profonda e un pò malinconica. È proprio vero che il nostro vissuto segna inesorabilmente il nostro carattere e l’approccio che abbiamo alla vita. Comunque devi darti alla scrittura. È forse questa la strada da percorrere per essere finalmente te stessa” Gabriella

…TO BE CONTINUED…

Share:

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.